Blog / Formazione / 24.09.2020

Vendere su Instagram, perché è importante per chi fa business


Oltre a Facebook, nel tempo un altro social network si è affermato diventando un vero e proprio mercato con aziende e consumatori. Stiamo parlando di Instagram!

Instagram conta oggi 500 milioni di utenti nel mondo e offre grandi opportunità per tutte le realtà aziendali che vogliono usare questo social per vendere in maniera efficace e raggiungere gli obiettivi di mercato prefissati.

Vendere su Instagram

Oggi gli utenti di Instagram sono persone scrupolose, che ricercano prodotti da cui trarre ispirazione e per questo motivo seguono influencer, personaggi famosi e soprattutto aziende e brand (in questo caso circa l’80% degli utenti iscritti al social network). Il successo di questa piattaforma dipende anche dalla condivisione che le persone fanno di quello che vedono, dalle immagini ai video, dando voce alle proprie opinioni.

Quindi per una azienda è importantissimo capire come il prodotto che vende sia considerato dagli utenti che raggiunge e come il materiale che offre li influenza, così da attuare dunque delle strategie mirate per guidarli verso l’acquisto.

Vediamo dunque tutti i passi da fare per potere iniziare una attività di vendita su Instagram, le strategie e gli accorgimenti da adottare per avere successo.

Instagram Shop in breve

Instagram recentemente e con grande successo, ha introdotto tra le sue funzionalità quella dello shopping. In pratica con un profilo aziendale, possiamo creare una vetrina di prodotti sul nostro profilo fornendo tutte le informazioni agli utenti sugli articoli che vendiamo on line compresi i loro prezzi.

Usare gli shoppable post

Per prima cosa possiamo creare dei post sul nostro profilo e con lo stesso meccanismo con cui si citano (taggano) le persone, taggare i nostri prodotti nelle foto che pubblichiamo. Questi post si riconoscono perché presentano l’icona di una borsetta bianca (shopping bag). L’utente vede i prodotti taggati con nome, descrizione e prezzo. Se l’utente decide di saperne di più di un oggetto o acquistarlo, potrà farlo cliccandoci sopra. Poiché gli acquisti non avvengono mai direttamente su Instagram, dobbiamo fare in modo di far “atterrare” l’utente su una pagina esterna dove potrà concludere l’ordine. Questa pagina esterna potrà essere benissimo l'e-commerce aziendale (scelta più performante in termine di ordini conclusi), oppure una pagina vetrina su Facebook o un catalogo generato sempre su Facebook con Facebook Business Manager.

Come attivare Instagram Shop

La prima cosa da fare è creare un account business su Instagram. Se ci iscriviamo per la prima volta ci viene data la possibilità di scegliere l’opzione del profilo aziendale nella fase di iscrizione, altrimenti se possediamo già un profilo possiamo fare il passaggio da personale ad aziendale dalle impostazioni.

Collegare Instagram alla nostra pagina Facebook

E’ fondamentale per chi decide di fare business su Instagram, possedere una pagina su Facebook. Infatti, per poter inserire i nostri prodotti all’interno del social, dobbiamo creare un catalogo prodotti su Facebook che costituirà la sorgente dalla quale verranno prelevate tutte le informazioni necessarie per alimentare i nostri shopping post su Instagram.

Questo catalogo prodotti può essere generato in due modi. Attraverso la creazione di una pagina vetrina su Facebook oppure utlizzando Facebook Business Manager.

Nel primo caso, se abbiamo una pagina Facebook aziendale, possiamo aggiungere una vetrina direttamente sul nostro profilo. In pratica si tratta di un elenco con foto, descrizione e prezzo di tutti i prodotti che abbiamo messo in vendita.

Nel secondo caso, la piattaforma di Facebook – Facebook Business Manager – ci permette di creare direttamente un catalogo dove poter inserire anche in questo caso tutte le informazioni con foto dei nostri oggetti in vendita.

Qualsiasi modalità sceglieremo per collegare Facebook al nostro account Instagram, per l’utente il processo di acquisto sarà molto semplice. Cliccando su un prodotto visto nello shopping post di Instagram, verrà indirizzato sul proprio sito ecommerce dove potrà saperne di più fino e concludere l’ordine.

L’importanza dei tag nei post

Per fare del buon business su Instagram, è importante usare i tag nei nostri shopping post. Il processo consiste nel creare e pubblicare una foto sul nostro profilo, aggiungendo il tag del prodotto che scegliamo dal catalogo della nostra pagina Facebook aziendale o dal nostro e-commerce.

A questo punto, il post comparirà nel feed delle persone che ci seguono. Cliccando sul tag l’utente potrà vedere l’avviso con il nome e il prezzo del prodotto e procedere all'acquisto.

La cosa importante è non esagerare coi tag per non creare un effetto confusionario, ricordando che i tag possono essere inseriti solo sulle foto e non sui video.

Non solo post, usiamo anche le stories

I post non sono l’unico strumento di comunicazione su Instagram. Per mostrare i nostri prodotti infatti possiamo utilizzare anche un’altra strategia.

Le stories garantiscono una comunicazione veloce e personalizzabile. Una buona strategia per fare marketing, infatti, è quella di pubblicare i nostri prodotti proprio come stories. Come? Realizzando foto o piccoli filmati che mostrano i nostri oggetti e le loro caratteristiche.

Possiamo creare contenuti visuali che parlino dei vantaggi del prodotto e mostrarne l’utilizzo. Da qualche tempo, inoltre, è possibile rendere fruibili le storie per un tempo indeterminato, scegliendo di metterle in evidenza sul nostro profilo così che chiunque, in qualsiasi momento, possa guardarle.

Se altri utenti parlano di noi nelle loro storie e ci taggano, avremo la possibilità di ripubblicare sul nostro account queste storie, ottenendo vere e proprie recensioni. La ripubblicazione è un mezzo potente che permette la connessione con i follower, oltre a farci conoscere le opinioni che esprimono e condividono su di noi.

Consigli per avere successo su Instagram

Abbiamo visto tutto ciò che c’è da sapere per poter vendere su Instagram promuovendo i nostri prodotti. Tuttavia ci sono altri consigli utili che è bene considerare quando si decide di fare business su questo social network.

1. Dare importanza alle foto

Per prima cosa bisogna dare molta importanza alle foto che pubblichiamo, cercando di postare delle immagini che generico like in maniera creativa e coinvolgente. Bisogna necessariamente creare un nostro stile per essere sempre al passo coi nostri competitor. Dunque pubblicare foto ben fatte, di alta qualità, chiare e senza troppi elementi di disturbo.

2. Curare le didascalie delle foto

Il consiglio inoltre è quello di curare anche la didascalia sotto le foto, la cosidetta caption, che serve per sottolineare tutti gli aspetti positivi del nostro prodotto per invogliare l'utente a intraprendere delle azioni precise. Possiamo personalizzare le descrizioni in tanti modi, l'importante è attirare l’attenzione sul soggetto dell’immagine per indurre chi la visualizza a compiere una determinata azione, come ad esempio lasciare un like, commentare, guardare le nostre storie e così via.

3. Hashtag sì, ma mirati

Attenzione inoltre anche all'uso che facciamo degli hashtag, che sono un fattore fondamentale per permettere alle persone di trovarci durante la navigazione. Gli hashtag sono ottimi strumenti per porre il nostro contenuto di fronte ad un ampio pubblico, ma bisogna saperli usare. Il consiglio è utilizzare hashtag più specifici, che sono collegati a meno post ma facilmente individuabili dal nostro target di riferimento. Inoltre dobbiamo stare attenti a non farne abuso, perché il nostro post potrebbe sembrare creato apposta per raggiungere più utenti possibile e di conseguenza innescare una reazione di diffidenza. Meglio concentrarsi su una piccola quantità di hashtag ben scelti che prendano di mira un pubblico specifico.

4. Usare gli insights

Infine, un altro consiglio è quello di usare gli insights di Instagram per effettuare un continuo monitoraggio dei trend emergenti e vedere anche il click-through rate su ognuno dei nostri post, cioè quali di questi stanno riscontrando maggiore successo tra gli utenti. Capire cosa piace ai nostri follower può indirizzarci verso l’adozione delle strategie più giuste e contemporaneamente ridurre gli sforzi che dobbiamo compiere per avere successo su Instagram.

Non vi sono dubbi però, che per aumentare la nostra notorietà e interessare ad un numero sempre maggiore di utenti, dobbiamo puntare ad aumentare il numero di visite, commenti e mi piace che riceviamo ogni giorno. Comprendere le aspettative del nostro pubblico è la chiave per produrre contenuti con cui i nostri follower saranno più motivati ad interagire.